Dolci vegani veloci,  Ricette vegane

Scones vegani: la ricetta facile e veloce3 minuti di lettura

L’autunno è entrato nel vivo di se stesso, portando con sé i colori aranciati perfetti per l’Instagram, il tè bollente e i primi malanni del futuro inverno (da cui siete esonerati se siete vegani, perché i vegani sono supereroi e non temono certe quisquilie!). Per fortuna ad allietare il nostro umore quando il cielo si fa grigio e uggioso ci sono le innumerevoli ricette con cui possiamo accompagnare le citazioni degli Yogi Tea. La merenda si fa molto più interessante in autunno, non c’è alcun dubbio.

I Britannici, tra le tante cose, si sono fatti perdonare la pasta scotta al ketchup donando al mondo intero la loro cultura del tè ciccione, accompagnando una tazza di Earl Grey o di Darjeeling a una sfilza di dolcetti burrosi e torte ipercaloriche. Ma un solo dolce è protagonista indiscusso del tè delle cinque: lo scone.

Che cosa sono gli scones?

Durante il mio Erasmus a Bristol era consuetudine per me e le mie amiche andare a prendere l’Afternoon Tea ogni lunedì pomeriggio presso il Bristol International Student Centre, ed è qui che fui introdotta agli scones. Si tratta di piccole brioche a forma di cilindro, importate nel tè delle cinque degli inglesi, ma di origine scozzese. Pensate che la parola “scone” comparve per la prima volta in una poesia del 1513! Questi dolcetti soffici vengono di solito tagliati a metà e farciti con una confettura di frutta e la clotted cream, un tipo di panna burrosa decisamente off limits per i vegani.

Visto che nei giorni scorsi mi sentivo un po’ nostalgica di questa ciccionata, ho deciso di andare alla ricerca di una ricetta degli scones vegani che richiedesse pochi ingredienti e fosse veloce da preparare per la colazione. Ne ho trovata una nel libro Pasticceria Vegana di Dunja Gulin, ma quella che vi presento qui di seguito è un riadattamento da parte mia (l’originale prevedeva l’uso della quinoa, idea che non mi faceva particolarmente impazzire). Mi raccomando: mangiate questi scones rigorosamente con il tè, altrimenti non hanno senso di esistere!

Ingredienti per circa 10 scones vegani

  • 190 g di farina di grano tenero
  • 1 cucchiaio di farina di mais
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 45 g di burro vegetale
  • 110 ml di latte di soia, mischiato con 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 3 cucchiai di sciroppo d’agave
  • 30 g di frutta essiccata a piacere, o… gocce di cioccolato!

Come preparare gli scones vegani

Cominciate con l’accendere il forno statico a 200°C, poi preparate il cosiddetto “latticello” versando un cucchiaino di aceto di mele nei 110 ml di latte di soia. Mescolate e lasciate riposare per almeno 5 minuti.
In una terrina setacciate le farine insieme al lievito per dolci, poi aggiungete il sale e mescolate per incorporare bene tutte le polveri. Aggiungete poi il burro vegetale a temperatura ambiente (non sciolto, mi raccomando!) e lavorate l’impasto finché non assumerà una consistenza briciolosa.
In un’altra terrina versate il latticello e incorporate lo sciroppo d’agave. Eventualmente, potete aggiungere la frutta essiccata a piacere (io ho aggiunto dell’uva sultanina).
Unite gli ingredienti liquidi a quelli secchi, poi mescolate l’impasto finché non avrà assunto una consistenza soffice e un po’ collosa.
Preparate una teglia ricoperta di carta da forno e piazzate un cucchiaio di impasto per ogni scone, lasciando un po’ di spazio per non farli incollare tra di loro durante la lievitazione. Se volete dare una forma pro ai vostri scones, suppongo che sia possibile usare uno stampo rotondo per biscotti (in caso, fatemi sapere se funziona).
Fate cuocere nel forno per 15-20 minuti finché l’impasto non sarà cresciuto e avrà iniziato a dorarsi.
Servite i vostri scones caldi, tagliati a metà e farciti con un generoso cucchiaio di marmellata.

Martina, 26 anni, femminista da battaglia, stalker di cani e maialini, fagocitatrice di junk food vegetale, lettrice pigra, viaggiatrice (purtroppo) incostante, aspirante salvatrice del pianeta.